Seleziona una pagina

Economia e cambiamento climatico? C’è connessione.

Tra 20 anni potrebbe essere troppo tardi per salvare il pianeta.

Il cambiamento climatico non influisce solamente sulla nostra salute, ma anche sulla nostra economia.

In che modo? Due temi così apparentemente lontani invece strettamente collegati. Una ricerca ha preso in considerazione come, nei vari paesi del mondo, l’incremento della temperatura abbia influito sulla produttività.

In uno studio studio, pubblicato su Nature, viene indicato come la temperatura ottimale per l’attività economica è di 13 gradi e che un riscaldamento del pianeta fuori controllo può ridurre il reddito globale di oltre il 20 per cento, più di quanto stimato.

Inoltre il surriscaldamento globale non influenzerà tutto il mondo allo stesso modo.

La produttività è massima nelle regioni dove la temperatura media si attesta sui 15 gradi. Quindi, le zone del nord del mondo potrebbero beneficiare di temperature più alte che, però, avrebbero effetti fortemente negativi sulle regioni meridionali più povere con conseguenze immaginabili sul fronte dell’ineguaglianza economica fra nord e sud del mondo e sui flussi migratori.

Secondo un altro studio, della Global Commission on the Economy and Climate,

combattere il cambiamento climatico e promuovere una crescita più ecologica rappresenta un’opportunità per l’economia globale e non una sfida.

Investimenti più intelligenti sul fronte di energia pulita, città, cibo e uso del suolo, acqua e industria potrebbero generare 65 milioni di nuovi posti di lavoro nel 2030, oltre che evitare 700.000 morti premature dovute all’inquinamento

È quindi necessario agire immediatamente per il bene del nostro pianeta e per le generazioni future.

INVESTI ORA IN PROGETTI SOSTENIBILI 

Il cambiamento climatico non influisce solamente sulla nostra salute, ma anche sulla nostra economia.

In che modo? Due temi così apparentemente lontani invece strettamente collegati. Una ricerca ha preso in considerazione come, nei vari paesi del mondo, l’incremento della temperatura abbia influito sulla produttività.

In uno studio studio, pubblicato su Nature, viene indicato come la temperatura ottimale per l’attività economica è di 13 gradi e che un riscaldamento del pianeta fuori controllo può ridurre il reddito globale di oltre il 20 per cento, più di quanto stimato.

Inoltre il surriscaldamento globale non influenzerà tutto il mondo allo stesso modo.

La produttività è massima nelle regioni dove la temperatura media si attesta sui 15 gradi. Quindi, le zone del nord del mondo potrebbero beneficiare di temperature più alte che, però, avrebbero effetti fortemente negativi sulle regioni meridionali più povere con conseguenze immaginabili sul fronte dell’ineguaglianza economica fra nord e sud del mondo e sui flussi migratori.

Secondo un altro studio, della Global Commission on the Economy and Climate,

combattere il cambiamento climatico e promuovere una crescita più ecologica rappresenta un’opportunità per l’economia globale e non una sfida.

Investimenti più intelligenti sul fronte di energia pulita, città, cibo e uso del suolo, acqua e industria potrebbero generare 65 milioni di nuovi posti di lavoro nel 2030, oltre che evitare 700.000 morti premature dovute all’inquinamento

È quindi necessario agire immediatamente per il bene del nostro pianeta e per le generazioni future.

INVESTI ORA IN PROGETTI SOSTENIBILI 

Scopri la prima piattaforma di investimento ecosostenibile e guida la rivoluzione della sostenibilità

VOGLIO INVESTIRE IN UN PROGETTO

GUIDA LA RIVOLUZIONE DELLA SOSTENIBILITA’

Segui Ener2Crowd

Rimani aggiornato con Ener2Crowd

Ciao, se sei qui è perché sappiamo che sei interessato ai temi della sostenibilità ambientale ed energetica. Due temi che determineranno il futuro delle nostre vite su questo Pianeta.

Lasciaci la tua email se vuoi ricevere pochi ma significativi aggiornamenti sulla green economy e sullo stato di salute dell'ambiente in cui viviamo.

Ricorda, un futuro sostenibile è l'unico che dovremmo immaginare.

Per noi, per i nostri figli, per le nostre tasche.

You have Successfully Subscribed!

Share This