Lending Crowdfunding in numeri nel 2021

Le opportunità per investire green

Il lending crowdfunding in Italia si è rivelato ancora una volta uno strumento di investimento con grandi potenzialità ed opportunità.

Lo conferma anche il report 2020 del Politecnico di Milano: – con il loro quinto Report Crowdinvesting 2020 – l’utilizzo degli strumenti di finanza digitale in Italia sono raddoppiati nonostante la crisi dovuta alla pandemia.
Ma andiamo a vedere più nel dettaglio.

Cos’è il lending crowdfunding?

Il lending crowdfunding è una tipologia di crowdinvesting che prevede non solo una raccolta di risorse finanziarie a beneficio di un’impresa, ma anche una remunerazione del capitale investito dall’investitore.
Non è altro che una forma di finanziamento dal basso su determinati progetti, tramite un portale autorizzato attraverso il quale si possono sia richiedere finanziamenti che investire, ricevendo una percentuale di rendimento sullo stesso.

Quando si parla di crowdfunding però si tratta solo di lending, bisogna infatti comparare le performance delle varie tipologie di crowdfunding nel panorama italiano:

  • Equity: è una forma di crowdinvesting in cui l’investimento avviene attraverso lo scambio di quote societarie delle imprese.
  • Lending: si tratta anch’essa di una forma di crowdinvesting e consiste nella concessione di un prestito che prevede un rimborso e una remunerazione del capitale investito.
  • Donation & Reward: è un tipo di crowdfunding dove viene richiesta una donazione a sostegno di un’iniziativa o progetto che potrà essere accompagnata da una successiva ricompensa. Solitamente la ricompensa coincide con il prodotto o servizio erogato dall’impresa in cui si è investito.

I risultati del crowdfunding nel 2020 in Italia

Guardando il panorama delle piattaforme di crowdfunding di diritto italiano sono state notate le grandi performance ottenute in questi campi nonostante la crisi dovuta alla pandemia.

Il flusso degli investimenti, infatti, è in crescita, posizionando il crowdinvesting come una fonte per l’acquisizione rapida di liquidità per le imprese. Come si può leggere nel report di Starteed: “Il Crowdfunding si è rilevato uno strumento resiliente e pronto a colmare dove i canali di finanziamento tradizionali non sono riusciti ad arrivare in tempi brevi.”

La pandemia sembra aver aumentato la propensione alla donazione degli italiani, registrando importanti risultati nel Donatione & Reward, sia in campagne legate all’emergenza sanitaria, ma anche in altre di vario tipo.
Anche il lending crowdfundig ha visto un’importante crescita anche in tempi di crisi, attestandosi ancora una volta come uno dei modelli preferiti dagli investitori che cercano canali di rendita per far fruttare, a basso rischio, i propri capitali e risparmi.
L’equity crowdfunding ha invece sofferto l’incertezza iniziale dovuta alla pandemia, per poi riprendersi grazie all’aumento dell’offerta per il mercato immobiliare, registrando un’incremento importante.

In generale, il crowdfunding nel 2020 ha acquisito un forte slancio che ha visto un tasso di crescita addirittura più alto rispetto all’anno precedente.

Alcuni dati sulla crescita del Crowdfunding nel 2020

L’incremento del settore è innegabile, se guardiamo i numeri del crowdfunding totale, aggiornati da noi, vediamo che si è registrata una crescita enorme nel 2020. Sono 782.713.777 gli euro raccolti in Italia fino al 2020, di cui 342.983.441 € raccolti solo nel corso del 2020.

Soprattutto se guardiamo i numeri registrati dall’Equity e dal Lending Crowdfunding vediamo che sono stati raggiunti risultati notevoli, anche sfruttando il contesto normativo positivo.
Ecco alcuni numeri sulle raccolte delle rispettive tipologie di crowdfunding.

Donation & Reward:

  • 101.882.560 € raccolti fino al 2020;
  • 31.062.089 € raccolti solo nel 2020.

Equity:

  • 251.052.022 € raccolti fino al 2020;
  • 122.468.132 € raccolti solo nel 2020.

Lending:

  • 423.773.345 € raccolti fino al 2020;
  • 183.447.370 € raccolti solo nel 2020.

Come si nota da questi risultati, il Lending crowdfunding fa da padrone come volume di raccolta e anche come livello di crescita rispetto all’anno precedente, raggiungendo un +75%. Seguito dall’equity con volumi di raccolte inferiori ma un tasso di crescita che è riuscito a raggiungere un +95% nel 2020 e dal Donation & Reward con un +38%.

Quali sono le prospettive future del lending crowdfunding?

Il trend di crescita dovrebbe rimanere costante anche nel 2021. Restano comunque, alcuni fattori di rischio come la crisi economica e l’avanzata di piattaforme estere nel mercato italiano, ma le aspettative di crescita sono alte anche per quest’anno.

Quali sono i settori con maggiori opportunità di crescita?
Secondo la Cerved Rating Agency i volumi di domanda per quanto riguarda settori inerenti a sostenibilità e il green sono molto elevati e in crescita.
Bisogna sottolineare inoltre, quali sono i settori più interessanti in ambito di finanza sostenibile. Ecco che spiccano subito i mondi dell’energy e utility e dell’agricoltura.

Ecco quindi che entra in gioco il crowdfunding energetico che approfittando della situazione attuale del settore energetico e la forte spinta verso la sostenibilità, può rendere progetti di lending crowdfunding energetico una grande opportunità di sviluppo del capitale individuale caratterizzato da scelte migliori per il nostro futuro.

 

Scopri la prima piattaforma di investimento ecosostenibile e guida la rivoluzione della sostenibilità

VOGLIO INVESTIRE IN UN PROGETTO

GUIDA LA RIVOLUZIONE DELLA SOSTENIBILITA’

Segui Ener2Crowd
Share This